Europa

End Ecocide

“…devastazione e distruzione che mira a danneggiare o distruggere l’ecologia di aree geografiche a danno di tutte le forme di vita, umana, animale o vegetale…” così, nel 1970 a Washington, prima della Conferenza sulla guerra e sulla responsabilità nazionale, il professor Arthur Galston (lo scienziato la cui ricerca portò all’invenzione dell’Agente Arancio, il defogliante tossico che devastò il Vietnam) definì l’ecocidio, chiedendone il riconoscimento a livello internazionale. [...]

2 gennaio 2014 // 2 commenti

Interferenti endocrini: il difficile percorso verso la decisione dell’Ue

Non considero il conflitto d'interessi un elemento di valutazione per giudicare il dibattito scientifico”. In questo modo Wolfgang Dekant ha commentato la sua decisione di dimettersi dalla Scientific Committee on Emerging and Newly Identified Health Risks (Scenihr), una commissione d'importanza chiave che garantisce all'Ue l'opinione degli esperti su vari argomenti d'interesse scientifico, che spaziano dalla resistenza antimicrobica alle nuove frontiere delle nanotecnologie. [...]

22 ottobre 2013 // 0 commenti

Europa report

Uscirà nelle sale ad agosto il film Europa report, un thriller sci-fi che racconta di una missione spaziale sul quarto satellite di Giove, Europa. Lo scopo della missione internazionale è quello di studiare possibili forme di vita nel sistema solare ma, dopo l'atterraggio, l'equipaggio dovrà affrontare una situazione al di là dell'immaginabile. [...]

22 maggio 2013 // 2 commenti

ll pedaggio? Dipende da quanto inquini

AMBIENTE - Più inquini, più paghi. È questo l'orientamento che l'Unione europea suggerisce per incoraggiare l'utilizzo e lo sviluppo di metodi di trasporto delle merci più salutari. Secondo le stime dell'Agenzia europea per l'ambiente (AEA), in Europa, l'inquinamento atmosferico causato dal trasporto su strada costa, in termini di salute, circa 100 miliardi di euro all'anno, di cui 43-46 attribuibili agli automezzi pesanti. L'analisi dell'AEA comprende i costi medi dell'inquinamento per 66 differenti classi di automezzi su tre diverse tipologie di strada (suburbana, interurbana e autostrada) in 30 Paesi e 108 città. [...]

15 marzo 2013 // 2 commenti

L’ambiente e le tasse

AMBIENTE - Le tasse ambientali pagate dai Paesi dell’Unione Europea, secondo gli ultimi dati resi disponibili dall’Eurostat, hanno raggiunto i 292 miliardi di euro, circa il 2,4% del Prodotto interno lordo comunitario. A incidere maggiormente sono le tasse sull’energia, pari al 75% del totale, seguite da quelle sui trasporti (21%) e infine dalle imposte per l’inquinamento e l’uso delle risorse (4%). Tra i Paesi europei che pagano più tasse, in termini assoluti, ci sono la Germania, l’Italia, la Gran Bretagna e la Francia. Rapportando la tassazione ambientale al Pil, la maggior parte dei Paesi presenta un’incidenza tra il 2 e il 3%. Più alta in Danimarca, nei Paesi Bassi e in Slovenia dove le tasse sull’ambiente sono pari al 3,6-4,0% del Pil [...]

29 gennaio 2013 // 0 commenti

Parlare di scienza in politica: si può fare

JEKYLL – Annunci, smentite, accuse di brogli, sfiducie, ridiscese in campo, imprese natatorie. Alla vigilia di una campagna elettorale che si preannuncia caotica, stenta a emergere nel dibattito politico italiano un’attenzione verso i contenuti. E se si riesce a spremere qua e là una dichiarazione sulla crisi, un commento sulla giustizia e un sospiro per [...]

7 dicembre 2012 // 5 commenti

Mammiferi invadenti

AMBIENTE - Le specie aliene sono che arrivando da ecosistemi lontani possono avere un impatto devastante sulle specie locali (spesso perché non hanno competitori o predatori). Uno studio pubblicato di recente su Integrative Zoology a opera di un gruppo di ricercatori dell'ISPRA offre un quadro dettagliato delle specie aliene di mammiferi in Europa, dal neolitico a oggi, e ne valuta anche l'impatto sulla biodiversità del vecchio continente. Sorprenderà sapere che almeno il 22% dei mammiferi europei è alieno (due sono le definizioni di alieno usate in questa studio: introdotto in Europa da paesi extra-europei, e introdotto in una regione europea da un'altra regione europea), per un totale di 117 specie [...]

19 settembre 2012 // 3 commenti

Auto meno inquinanti

AMBIENTE - Obiettivo quasi raggiunto. Le auto vendute in Europa sono meno inquinanti e sempre più vicine ai target di emissioni stabiliti dall'Unione Europea. A dirlo è l'Agenzia europea dell'ambiente che ha diffuso i dati sulle emissioni medie di anidride carbonica dei 12,8 milioni di auto immatricolate nel 2011. Le emissioni medie di CO2 di queste auto sono diminuite del 3,3% passando da 140,3 g per chilometro a 135,7 grammi per chilometro. Entro il 2015 dovranno scendere sotto i 130 g per km e sotto i 95 g per km per il 2020. Oggi i gas di scarico delle auto, le cui emissioni sono aumentate del 23% dal 1990, sono responsabili di circa un quinto delle emissioni totali di gas serra nell'Ue [...]

13 luglio 2012 // 1 commento

2 milioni per delle bufale

IL PARCO DELLE BUFALE – Da sempre le prove scientifiche bocciano l’omeopatia, e lo fanno con la stessa forza con la quale bocciano creazionismo, astrologia e simili, ovvero, con buona pace del marketing, non c’è alcun dibattito sulla sua efficacia. Né c’è un dibattito sulle sue basi teoriche, visto che in assenza di un fenomeno cercare una [...]

15 settembre 2011 // 6 commenti

L’Ue 27 cresce… quanti siamo?

SOCIETÀ - Gli abitanti dei 27 Paesi dell'Unione Europea hanno ormai superato il mezzo miliardo. A dirlo è l’ultimo rapporto Eurostat sulle dinamiche demografiche dell’Ue 27. Se la popolazione è cresciuta dai 501,1 milioni dell’1 gennaio 2010 ai 502,5 milioni di oggi, lo deve soprattutto ai flussi migratori. Nel 2010, a fronte di 500mila nascite, si sono registrati 900mila arrivi di immigrati, che hanno influito per il 60% sull'aumento della popolazione, con punte massime in Lussemburgo, Malta, Svezia e Italia. Una tendenza che è iniziata nei primi anni ’90, quando il tasso di crescita naturale è stato “superato” dal contributo dei flussi migratori e il numero dei nuovi nati si è fortemente avvicinato a quello dei morti, come mostra l’infografica (la voce "saldo naturale" si riferisce al bilancio fra morti e nascite dei cittadini dei rispettivi paesi). [...]

17 agosto 2011 // 0 commenti

1 2
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 1.028 follower